Condividi questo post:


iCorporate ha un nuovo assetto azionario e una nuova struttura organizzativa.

Attraverso un’operazione di management buyout, Francesco Foscari, già nostro Presidente Esecutivo (carica che ha mantenuto), Andrea Gaudenzi e Paolo Guadagni, CEO di The Visual Agency – due imprenditori e professionisti di lunga tradizione nel campo della comunicazione – hanno rilevato il 100% delle azioni di iCorporate da Gabriele Lucentini e dal Gruppo Doxa, fondatori e precedenti azionisti della Società.

È un passaggio importante, che siamo sicuri porterà molti cambiamenti positivi e un nuovo slancio alla Società. Il primo portavoce di questo cambiamento non può che essere Francesco Foscari: “Per me è una trasformazione significativa rispetto al recente passato che, però, consentirà di definire con ancora più forza lo spirito innovativo della Società, supportandone il passaggio alla fase di maturità e valorizzandone appieno le peculiarità, il vero elemento chiave per guardare al futuro con slancio e motivazione”.

Il cambio di azionariato non è però l’unica novità: Sergio Pisano – General Manager di iCorporate fin dal suo ingresso nella Società, nel febbraio 2014 – è stato infatti nominato Amministratore Delegato di iCorporate: “Essere alla guida di iCorporate costituisce per me motivo di grande soddisfazione e orgoglio e rappresenta, allo stesso tempo, una sfida estremamente stimolante”. “L’unicità di questa Società – relativamente giovane ma già ben riconosciuta e apprezzata sul mercato – ci permetterà, infatti, di proseguire con grande vigore nel consolidamento di quella che è la sua filosofia caratterizzante, senza trascurare le grandi potenzialità di sviluppo che da questa derivano”.

Grazie a questa riorganizzazione inauguriamo un nuovo capitolo della storia di iCorporate, riaffermando la nostra indipendenza nel mercato della consulenza di comunicazione e consolidando il nostro posizionamento distintivo e unico nel settore come promotori di strategie integrate di comunicazione online e offline.

Ci aspetta una 2017 davvero interessante!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *