Condividi questo post:


Il leone perde il pelo ma non il vizio, evidentemente.

A un anno dalla vittoria nella categoria “PR Specialist”, infatti, ci abbiamo riprovato. E per l’ultima volta con questa formazione perché una di noi, compagna di avventura, lavoro e corona è uscita dal vortice dei famigerati “under 30”.

Il Premio Giovani Leoni, tra i più importanti nel nostro settore, è infatti rivolto solo a giovani professionisti rigorosamente under 30 – provenienti dal mondo della pubblicità e delle pubbliche relazioni. L’obiettivo è quello di realizzare in sole 48 ore, un vero e proprio progetto di comunicazione secondo un brief assegnato dalla commissione.

Ma facciamo un salto indietro nel tempo… Esattamente un anno fa, accadeva questo:

Il 19 maggio 2016 ci siamo aggiudicate il primo posto nella categoria “PR Specialist” con un progetto di comunicazione integrata per UPA per la Cultura, iniziativa di UPA avviata ad ottobre 2015 per sostenere e promuovere la cultura sul territorio italiano, grazie al contributo di grandi e piccole aziende. Qui potete trovare il nostro progetto “L’impresa di fare Cultura”. 

E così, ci siamo ritrovate a Cannes, nell’ambito del Festival Internazionale della Creatività in rappresentanza dell’Italia. 

Questo slideshow richiede JavaScript.

L’esperienza a Cannes lascia senza fiato: incontrare professionisti da tutto il mondo, entusiasti nel condividere le loro esperienze e nel confrontarsi sulle nuove sfide della comunicazione è stato prezioso per due giovani PR come noi, a livello professionale e umano. La competition riservata agli Young Lions PR e il sano confronto con 17 Paesi diversi su una causa importante come i Sustainable Development Goals dell’ONU ci hanno stimolato ad aprire idee e menti verso la creatività e a credere ancora di più nel ruolo fondamentale delle pubbliche relazioni. “Sovrastimolante” è stata la parola che ci ha accompagnato durante i discorsi degli speaker internazionali, negli incontri con i nostri colleghi “Young Lions” e con i professionisti da tutto il mondo. Un’esperienza vissuta come un’occasione da “una-volta-nella-vita”. 

E proprio per questo abbiamo deciso di riprovarci e questa volta, dalla nostra abbiamo schierato testimonial d’eccezione… Chi? Dovrete aspettare domani per scoprirlo!

In bocca al lupo a tutti gli #YoungLions di questa edizione!

Giulia e Ludovica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *